Confesercenti Sassari

Notizie

  • ATTIVAZIONE BANDO MICROCREDITO 2018

    14 dicembre 2017

    Pubblicato dall’Assessorato regionale del lavoro un nuovo avviso per la selezione di progetti da ammettere al finanziamento del “Fondo microcredito Fse” rivolto ai soggetti inoccupati e disoccupati che intendano avviare un’iniziativa imprenditoriale in Sardegna e siano in possesso dei seguenti requisiti: 
    - microimprese aventi forma giuridica di ditta individuale, società di persone, società a responsabilità limitata, società cooperative; 
    - cooperative (di tipo A e B); 
    - piccole imprese; 
    - associazione o società di lavoratori autonomi e/o liberi professionisti che alla data della presentazione della domanda siano titolari di partita IVA. I liberi professionisti dovranno essere iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico. 

    Non sono ammesse le iniziative che prevedono il rilevamento di azienda già esistente né il rilevamento di ramo d’azienda. 

    Sono da considerarsi prioritarie le proposte che rientrano nelle seguenti categorie di attività: 
    - tutela dell’ambiente; 
    - Ict (servizi multimediali, informazione e comunicazione); 
    - risparmio energetico ed energie rinnovabili. 

    Ciascuna iniziativa imprenditoriale selezionata sarà realizzata attraverso la concessione di un microcredito, compreso tra un minimo di 5.000 euro e un massimo di 25.000 euro a tasso zero. 
    Le domande di accesso al Fondo possono essere presentate a partire dall’08 gennaio 2018 fino al 30 giugno 2018.

    Per informazioni contattate i nostri uffici e prenotate un appuntamento con lo sportello aziende.
    Tel. 0799333048 - 0792592041 tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 - pomeriggio mart-merc-giov. dalle ore 15,30 alle ore 17,00. 


  • PROROGA PIANI PERSONALIZZATI L.162/98

    14 dicembre 2017

    Sono stati prorogati per il 2018 i piani personalizzati per le persone con disabilità (legge 162/98), mentre i piani di nuova attivazione nel 2018 avranno decorrenza dal 1 maggio. La Giunta ha accolto la proposta dell’assessore della Sanità, Luigi Arru: la copertura dei Piani, stimata in 100 milioni, arriverà con l’approvazione della manovra finanziaria all’esame del Consiglio regionale.

    Di seguito il link della Regione Sardegna che riporta la notizia.

     
    https://www.regione.sardegna.it/xml/getpage.php?cat=65

    Per ulteriori informazioni contattare i nostri uffici ai numeri 0792592041 - 0799333029/44

    Gli uffici sono aperti tutte le mattine dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e nei pomeriggi di martedì. mercoledì e giovedì dalle ore 15,30 alle ore 17,00.


  • Bando Resto al sud: le domande si presenteranno dal 15 Gennaio 2018

    04 dicembre 2017

     Dopo una lunga attesa, dal prossimo 15 gennaio 2018 sarà possibile presentare le domande a Invitalia per gli incentivi Resto al Sud. La nuova agevolazione ha come obiettivo quello di facilitare la nascita di nuove micro e piccole imprese nel Sud Italia per riuscire a sostenere la crescita economica. Per la misura sono stati stanziati 1.250 milioni di euro ed è stato firmato un accordo per regolare l’accesso al credito dei giovani che presenteranno domanda: verrà dunque garantito anche il totale abbattimento degli interessi per chi accede alle agevolazioni (finanziamento a tasso zero). 

    L’intervento agevolativo, pubblicato in G. U. n.141 il D.L. 20.6.17, n. 91, recante “Disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno” è entrato in vigore il 21/6/17, ed è rivolto ai soggetti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni di età residenti in Sardegna, o nelle regioni meridionali indicate, che siano residenti nelle stesse al momento della presentazione della domanda o vi trasferiscano la residenza entro sessanta giorni dalla comunicazione del positivo esito dell’istruttoria, e non risultino già beneficiari, nell’ultimo triennio, di ulteriori misure a livello nazionale a favore dell’auto-imprenditorialità.

    I soggetti beneficiari della misura devono essere costituiti nelle forme giuridiche di impresa individuale, società, ivi incluse le società cooperative e mantenere la residenza nelle predette regioni per tutta la durata del finanziamento e le imprese e le società devono avere, per tutta la durata del finanziamento, sede legale e operativa in una delle regioni agevolate.

    Sono agevolati i progetti relativi alla produzione di beni nei settori dell’agricoltura, dell’artigianato o dell’industria, ovvero relativi alla fornitura di servizi a favore delle imprese appartenenti a qualsiasi settore. Le agevolazioni sono state estese anche alle attività del settore turistico. Sono escluse le attività libero professionali e del commercio.

    Le agevolazioni saranno concesse fino ad un massimo di 50.000 euro per ciascun richiedente. L’intervento finanziato per il 35% sarà a fondo perduto erogato dal soggetto gestore della misura e per il restante 65% dovrà essere rimborsato in 8 anni a tasso zero.

    Il prestito sarà effettuato da una banca con la copertura dello Stato attraverso il Fondo di Garanzia PMI. Il finanziamento del Governo, non può coprire le spese per la progettazione dell’impresa e per il personale. Nel caso di istanza presentata da più soggetti già costituiti o che intendano costituirsi in forma societaria, incluse le società cooperative, l’importo massimo del finanziamento erogabile è pari a 50 mila euro per ciascun socio che presenti i requisiti richiesti, fino ad un ammontare massimo complessivo di 200 mila euro.

    Le domande di accesso ai finanziamenti potranno essere presentate a partire dal 15 Gennaio 2018 fino ad esaurimento delle risorse stanziate, in via telematica a Invitalia, attraverso una piattaforma dedicata sul sito istituzionale dell’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa S.p.A.. Invitalia, gestore della misura, valuterà i progetti proposti in ordine cronologico di arrivo.

     

     


  • convenzione FORD

    23 novembre 2017
    logo ford

    Fino al 31 dicembre 2017 le condizioni migliori per l'acquisto di mezzi FORD.


  • AL VIA ANCHE IL 2° CORSO ON LINE PER AGENTI D'AFFARI IN MEDIAZIONE SETTORE IMMOBILI ED AZIENDE.

    23 novembre 2017

    Al via anche il 2° corso on line per agenti d'affari in mediazione, settore immobili ed aziende.

    Il corso, propedeutico all'esame per l'iscrizione alla Camera di Commercio di riferimento, intende fornire, mediante l'utilizzo di una piattaforma e-learning, una solida preparazione di base nelle materie oggetto delle prove d'esame.

    Il corso ha una durata di 120 ore di cui 116 ore di permanenza on-line e 4 ore di Aula tradizionale che si terranno a Nuoro.

    L'attività in aula ha la finalità di verificare l'apprendimento raggiunto durante il corso. Al termine verrà rilasciato l'attestato di frequenza da presentare unitamente alla domanda d'esame, alla CCIAA di riferimento.

    Gli interessati possono inoltrare la richiesta, recandosi direttamente nella nostra sede di via Bogino n°25, Sassari, contattandoci ai numeri di telefono: 079/2592041 - 0799333048 oppure inviandoci un’ e-mail all’indirizzo: info@confesercentisassari.it nel più breve tempo possibile.

    Il modulo di iscrizione è allegato alla presente e scaricabile dal nostro sito alla sezione formazione o documenti.

    Gli aderenti alla rete Tecnocasa Sardegna, possono usufruire della convenzione stipulata con l'ente di formazione, contattandoci per ricevere il modulo di iscrizione a loro dedicato.

     

     


  • AVVIATO IL 2° CORSO ON LINE (sessione Novembre) PER AGENTI D'AFFARI IN MEDIAZIONE SETTORE IMMOBILI ED AZIENDE.

    07 novembre 2017

    Avviato il 1° corso on line per agenti d'affari in mediazione settore immobili ed aziende. Viste le numerose richieste abbiamo riaperto la raccolta delle preiscrizioni per l'avvio del 2° corso nel quale abbiamo ancora disponibilità di qualche posto. 

    Ricordiamo che il corso autorizzato dalla Regione Autonoma della Sardegna, è propedeutico all'esame di abilitazione alla professione che si svolge presso le camere di commercio di riferimento.

    Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza, indispensabile per accedere all'esame presso la camera di commercio.

    Chiunque si voglia iscrivere può scaricare il modulo allegato o richiederlo via mail a info@confesercentisassari.it

    Per ulteriori informazioni siamo disponibili al 0792592041.

    Gli aderenti alla rete Tecnocasa Sardegna, possono usufruire della convenzione stipulata con l'ente di formazione, contattandoci per ricevere il modulo di iscrizione a loro dedicato.

    recapito telefonico: 0792592041 - 0799333048 oppure via mail: info@confesercentisassari.it


  • Pensioni: oggi previsto tavolo tecnico su categorie lavori gravosi

    07 novembre 2017

    Pensioni: oggi previsto tavolo tecnico su categorie lavori gravosi

    Si parte dalla platea individuata nella normativa per l’Ape sociale

    Riprende oggi il confronto tra governo e sindacati sulle pensioni, in vista dell’incontro previsto il 13 pomeriggio con i segretari generali a palazzo Chigi. L’impegno assunto giovedì dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e dal ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan è di individuare le categorie di lavoratori che svolgono mansioni gravose da escludere dal meccanismo automatico dell’innalzamento dell’età pensionabile, che resta confermato.

    Si parte dalla platea dei lavori gravosi individuata nella normativa per l’Ape sociale:

    operai dell’industria estrattiva, dell’edilizia e della manutenzione degli edifici;
    conduttori di gru o di macchinari mobili per la perforazione nelle costruzioni;
    conciatori di pelle e pellicce;
    conduttori di convogli ferroviari e personale viaggiante;
    conduttori di mezzi pesanti e camion;
    personale delle professioni sanitarie infermieristiche ed ostetriche ospedaliere con lavoro organizzato in turni;
    addetti all’assistenza personale di persone in condizioni di non autosufficienza;
    insegnanti della scuola dell’infanzia e educatori degli asili nido;
    facchini, addetti allo spostamento merci e assimilati;
    personale non qualificato addetto ai servizi di pulizia;
    operatori ecologici e altri raccoglitori e separatori di rifiuti.

    Una platea che, secondo alcuni calcoli, potrebbe ammontare a circa 15.000 persone.

    A queste categorie potrebbero esserne aggiunte altre. Tra le ipotesi:

    quanti svolgono lavori manuali nell’industria, settori metalmeccanico e chimico;
    i marittimi personale viaggiante e chi lavora nei pescherecci e gli operai agricoli;

    I sindacati ambiscono invece ad una platea più ampia ma soprattutto a modificare il meccanismo dell’adeguamento automatico in relazione alle aspettative di vita. In primo luogo
    perché, secondo loro, quando salgono le aspettative di vita l’età pensionabile sale, ma in caso contrario resta immutata. Inoltre, poiché il meccanismo pesa sui coefficienti di trasformazione, chiedono correttivi che avrebbero così valenza generale.

    Il ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, ribadendo che il meccanismo dell’adeguamento va parametrato alle condizioni di lavoro degli impieghi gravosi “perché non tutte le mansioni sono uguali”, ha sottolineato la necessità di una riflessione sulle modalità di calcolo.


  • Imprese; De Luise da Boldrini, Parlamento continui a sostenere PMI

    07 novembre 2017

    La Presidente nazionale di Confesercenti ricevuta dalla Presidente della Camera. “Legge di Bilancio positiva ma per le PMI c’è molto da fare. Equiparare il welfare di autonome ed indipendenti per sostenere l’impresa femminile”

     

    “Il Parlamento continui il suo lavoro a sostegno delle PMI anche in questo ultimo scorcio di legislatura. La Legge di Bilancio, complessivamente, appare positiva: ma per un’efficace azione di rilancio della piccola e media impresa c’è ancora molto lavoro da fare”.

    È questo l’auspicio espresso dalla Presidente Nazionale di Confesercenti Patrizia De Luise alla Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, che ha ricevuto ieri una delegazione dell’associazione di imprese.

    “Alla Presidente della Camera – spiega De Luise – abbiamo rappresentato la situazione delle nostre imprese, che hanno sì superato la fase più dura ma non hanno ancora colto pienamente i segnali di ripresa che stanno arrivando. A parte il congelamento momentaneo dell’IVA, la legge di Bilancio contiene interventi positivi, ma solo in minima parte rivolti al mondo della piccola e media impresa, che pure costituisce il 90% del tessuto produttivo. Bisogna correggere il tiro, innanzitutto ripensando il differimento dell’IRI, che toglie alle PMI quasi 2 miliardi di euro di vantaggi fiscali e ne penalizza le capacità di investimento. Attendiamo anche l’estensione della cedolare secca ai locali commerciali, una misura che crediamo possa contribuire a ricucire le ferite aperte dalla crisi nel tessuto urbano”.

    “Serve poi – conclude – maggiore attenzione nei confronti delle attività femminili: nel nostro Paese, e in particolare modo nel terziario, le imprese guidate da donne stanno aumentando velocemente, ma sono ancora meno longeve di quelle maschili. Per sostenerle dobbiamo mettere in campo finanziamenti e programmi specifici per un tutoraggio biennale delle nuove attività, ma anche equiparare finalmente il welfare previdenziale a quello delle lavoratrici dipendenti: l’estensione del voucher per babysitting e asilo nido per autonome ed imprenditrici è stato un successo. Ma è assurdo che sia ridotto della metà, è una anacronistica disparità di trattamento non più tollerabile”.


  • Agenzia Entrate: mail false con virus, grazie a cittadini per segnalazioni

    07 novembre 2017

    Il nome del file riporta delle cifre e la denominazione F24

     

    L’Agenzia delle Entrate informa che “stanno arrivando false mail col logo dell’Agenzia contenenti, in allegato, un pericoloso software (malware) che potrebbe infettare il computer o le utenze informatiche in uso”.

    “I messaggi di posta elettronica segnalati in queste ore da alcuni cittadini, ai quali va il ringraziamento per la pronta comunicazione e lo spirito di collaborazione, – spiega il Fisco – contengono informazioni totalmente false (il nome del file riporta delle cifre e la denominazione F24) relative a presunti avvisi di pagamento predisposti da Agenzia delle Entrate”.

    Per evitare danni al proprio pc, l’Agenzia invita a “porre la massima attenzione, a non aprire i file allegati né a collegarsi al link contenuto nel testo del messaggio elettronico e a cancellare immediatamente la falsa mail”.


  • APERTE LE ISCRIZIONI AL CORSO PER AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO

    03 novembre 2017
    corso amministratori condominio

    Sono aperte le iscrizioni per l'attività formativa di AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO. I corsi, svolti in collaborazione con Federproprietà, saranno suddivisi in: corsi iniziali, di 72 ore e di aggiornamento (15 ore) come da Decreto Ministero della Giustizia n. 140 del 13 agosto 2014.

    Le iscrizioni potranno essere effettuate preso la sede di Confesercenti previa compilazione del modulo di iscrizione a partire dal 06 novembre c.a. 

    In allegato modulo iscrizione.




INNOVA ENERGIA

INNOVA ENERGIA

FISCALITA'

CREDITO


Orario di apertura:

dal Lunedì al Venerdì
dalle 08:30 alle 12:30
Mar - Mer - Gio
15:30 - 17:30
Campagna adesione

Confesercenti INFORMA

Confesercenti informa 2017

CAAF Sicurezza fiscale
CESCOT
Fonter
Com Fidi
Consorzio Regionale Esercenti Sardi Fidi

Patronato ITACO