Confesercenti Sassari

Notizie

  • Patronato Epasa-Itaco: Come richiedere un sostegno economico per invalidità civile

    10 aprile 2019
    EPASA-ITACO

    Le categorie che possono accedere alla protezione dell'invalidità civile sono i mutilati e gli invalidi civilii ciechi e i sordi, gli affetti da talassemia e drepanocitosi.

    Il grado minimo di riduzione permanente della capacità lavorativa, per la qualifica di invalido civile, è un terzo (33%) determinato in base alla tabella, approvata con decreto del Ministro della Salute del 5 febbraio 1992:

    Percentuale di invalidità

    Benefici ottenibili

    fino al 33%

    Nessun riconoscimento

    dal 46%

    Iscrizione nelle liste speciali dei Centri per l'Impiego per l'assunzione agevolata

    dal 33% al 73%

    Assistenza sanitaria e agevolazioni fiscali

    dal 66%

    Esenzione ticket sanitario

    Dal 74% al 100%

    Prestazioni economiche

    Il riconoscimento dell'invalidità civile prende avvio con l’inoltro all’INPS del certificato medico introduttivo da parte del medico di base. Successivamente il cittadino, utilizzando il codice del certificato medico, inoltra la domanda di accertamento sanitario all'Istituto, al fine di verificare, sulla base delle minorazioni di cui il richiedente è affetto, il grado di invalidità civile, la cecità civile, la sordità, la disabilità e l'handicap.

    Successivamente, in caso di riconoscimento di un grado di invalidità compreso tra il 74% e il 100%, o della sordità o cecità, per ottenere le prestazioni economiche l’INPS procede alla verifica dei dati socio-economici e reddituali trasmessi telematicamente dal cittadino. 

    L'INPS riconosce inoltre, un'indennità di accompagnamento ai soggetti mutilati o invalidi totali per i quali è stata accertata l'impossibilità di deambulare senza l'aiuto di un accompagnatore oppure l'incapacità di compiere gli atti quotidiani della vita.

    Una volta avvenuto l'accertamento dei requisiti sanitari e amministrativi previsti, il beneficio viene corrisposto per 12 mensilità a decorrere dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda. (Fonte: Sito inps).

    Vi ricordiamo che il personale del Patronato Epasa-Itaco di Sassari è a disposizione per ulteriori chiarimenti ed informazioni, presso il proprio ufficio di Sassari in Via Bogino 25, tutte le mattine dalle ore 8,30 alle ore 13,00 e nei pomeriggi di martedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00, mercoledì dalle ore 15,30 alle ore 18,00 e giovedì dalle ore 15,00 alle ore 18,00 recapito telefonico 0792592041.


  • APERTE LE ISCRIZIONI PER IL PROSSIMO CORSO E-LEARNING PER AGENTI D'AFFARI IN MEDIAZIONE SETTORE IMMOBILI E AZIENDE

    08 aprile 2019

    Aperte le ISCRIZIONI per il corso per agenti d'affari in mediazione settore immobili ed aziende in modalità e-learning in partenza entro APRILE-MAGGIO p.v. 

    Ricordiamo che il corso è a numero chiuso pertanto farà fede la data di presentazione della domanda di preiscrizione. 

    Il corso autorizzato dalla Regione Autonoma della Sardegna, è propedeutico all'esame di abilitazione alla professione che si svolgerà presso le Camere di Commercio di riferimento.

    Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza, indispensabile per accedere all'esame presso la camera di commercio.

    Ricordiamo di seguito i casi di incompatibilità per quanto riguarda l'attività di mediazione immobiliare: 

    • è necessario non svolgere attività in qualità di dipendente da persone, società o enti, privati e pubblici, ad esclusione delle imprese di mediazione e non svolgere attività imprenditoriali e professionali, escluse quelle di mediazione comunque esercitate.

    Chiunque si voglia iscrivere può scaricare il modulo allegato contenente la sintesi del corso, o richiederlo via mail a info@confesercentisassari.it

    Per ulteriori informazioni siamo disponibili al 0792592041 o 0799333048.

    Gli aderenti alla rete Tecnocasa Sardegna, possono usufruire della convenzione stipulata con l'ente di formazione, contattandoci per ricevere il modulo di iscrizione a loro dedicato.

    recapito telefonico: 0792592041 - 0799333048 oppure via mail: info@confesercentisassari.it


  • SERVIZIO ISEE - GIORNATE OPERATIVE

    31 gennaio 2019

     

    IL SERVIZIO DSU -ISEE VERRA' SVOLTO NEI SEGUENTI ORARI

    LUNEDI        mattino    ore 8,30 - 12,30

    MARTEDI      mattino    ore 8,30 - 12,30    pomeriggio  15,00 - 17,30

    MERCOLEDI  mattino    ore 8,30 - 12,30    pomeriggio  15,00 - 17,30

    GIOVEDI       mattino   ore 8,30 - 12,30    pomeriggio  15,00 - 17,30

    VENERDI      mattino    ore 8,30 - 12,30    pomeriggio  15,00 - 17,30


  • CAMPAGNA ADESIONI 2019

    03 gennaio 2019

    Parte la campagna tesseramento 2019. Ti inviatiamo a contattarci e venire a trovarci, previo appuntamento, per conoscere le convenzioni in essere e le agevolazioni riservate alla tua azienda, Tel. 0792592041 - Via Bogino, 25, Sassari.

     


  • Credito d’imposta pubblicità: il decreto attuativo

    07 agosto 2018

    Entrerà in vigore il prossimo 8 agosto il D.P.C.M. 90/2018 – “Regolamento recante le modalità ed i criteri per la concessione d’incentivi fiscali agli investimenti pubblicitari incrementali su quotidiani, periodici e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, in attuazione dell’articolo 57-bis, comma 1 del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 96” –, che contiene  le   disposizioni applicative per l’attribuzione del relativo credito di imposta, con riferimento, in particolare:

    • ai soggetti beneficiari;
    • agli investimenti ammissibili e a quelli esclusi;
    • ai limiti e alle condizioni dell’agevolazione concedibile;
    • alla procedura e alle  modalità  di  concessione  idonee  ad assicurare il rispetto del limite massimo di spesa;
    • all’effettuazione dei controlli, alla determinazione dei casi di revoca del contributo nonché alle procedure di recupero nei casi di utilizzo illegittimo del credito di imposta.

    Per quanto riguarda l’ambito soggettivo, il credito d’imposta, che può essere utilizzato esclusivamente in compensazione, è destinato

    • ad imprese o lavoratori autonomi, indipendentemente dalla natura giuridica assunta, dalle dimensioni aziendali e dal regime contabile adottato, nonché agli enti non commerciali,
    • che abbiamo effettuato investimenti in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica, anche on-line,  e sulle  emittenti  televisive  e  radiofoniche  locali,  analogiche  o digitali, a partire dal 1° gennaio  2018, e il  cui  valore superi di almeno l’1% gli analoghi  investimenti  effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell’anno precedente.

    Gli stessi soggetti sopra indicati possono beneficiare dell’agevolazione anche con riferimento agli  investimenti pubblicitari incrementali sulla stampa  quotidiana  e  periodica,  anche  on-line, effettuati dal 24 giugno 2017 al 31 dicembre 2017,  purché il loro valore superi almeno dell’1%  l’ammontare  degli  analoghi investimenti effettuati dai medesimi soggetti sugli stessi  mezzi  di informazione nel corrispondente periodo dell’anno 2016.

    Il credito d’imposta riconosciuto è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati (nel limite massimo complessivo   delle   risorse   di   bilancio   annualmente appositamente stanziate), elevato al 90% nel caso di microimprese, piccole e medie imprese e start-up innovative, una volta perfezionata con esito positivo la procedura di notifica alla Commissione europea, in pendenza della quale è concessa la misura ordinaria del 75%.

    Gli investimenti agevolabili devono riguardare l’acquisto di spazi pubblicitari  e  inserzioni commerciali,  effettuati  esclusivamente  su  giornali  quotidiani  e periodici, pubblicati in edizione cartacea ovvero  editi  in  formato digitale,  ovvero  nell’ambito della programmazione di emittenti televisive e  radiofoniche  locali, analogiche o digitali.  Sono invece escluse dal credito d’imposta le spese  sostenute per l’acquisto  di  spazi  nell’ambito  della  programmazione  o  dei palinsesti editoriali per pubblicizzare o promuovere  televendite  di beni  e  servizi  di  qualunque  tipologia  nonché  quelle  per   la trasmissione  o  per  l’acquisto  di  spot  radio  e  televisivi   di inserzioni o spazi promozionali relativi  a  servizi  di  pronostici, giochi o scommesse con vincite di denaro,  di  messaggeria  vocale  o chat-line con servizi a sovraprezzo.

    Le spese per l’acquisto di pubblicità sono ammissibili al netto delle spese accessorie, dei costi di  intermediazione  e  di  ogni  altra  spesa diversa dall’acquisto dello spazio pubblicitario, anche  se  ad  esso funzionale o connessa.

    Per accedere al credito di imposta i soggetti  interessati devono presentare, nel periodo compreso dal 1° marzo al 31 marzo di ciascun anno, un’apposita comunicazione telematica con le modalità che saranno  definite  con specifico provvedimento amministrativo del Dipartimento  per  l’informazione  e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri; inoltre entro il  30  aprile  di  ciascun  anno,  il  Dipartimento  stesso predisporrà un elenco  dei  soggetti  richiedenti  il  credito  di imposta con l’indicazione dell’eventuale percentuale  provvisoria  di riparto  in  caso  di  insufficienza  delle   risorse   e   l’importo teoricamente fruibile  da  ciascun  soggetto  dopo  la  realizzazione dell’investimento   incrementale.

    L’ammontare del credito effettivamente fruibile sarà disposto dal medesimo Dipartimento, con proprio provvedimento, dopo l’accertamento in ordine agli investimenti effettuati.

    Per il 2018 la comunicazione telematica va presentata a decorrere dal sessantesimo  giorno  ed entro il novantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del D.P.C.M., ovvero dal 22 settembre al 22 ottobre 2018, anche con riferimento agli investimenti incrementali effettuati dal 24 giugno al 31 dicembre 2017, che devono formare oggetto di istanza separata.

    Il credito d’imposta va infine riportato nella dichiarazione dei redditi relativa ai periodi di imposta di maturazione del credito e  nelle  dichiarazioni  dei  redditi relative ai periodi di imposta successivi fino a quello nel corso del quale se ne conclude l’utilizzo.


  • DICHIARAZIONE ISEE 2018

    02 gennaio 2018

    Informiamo i nostri gentili clienti che è possibile l'elaborazione della dichiarazione ISEE 2018.

    Di seguito trovate l'elenco dei documenti necessari per predisporre la dichiarazione ISEE 2018.


  • ATTIVAZIONE BANDO MICROCREDITO 2018

    14 dicembre 2017

    Pubblicato dall’Assessorato regionale del lavoro un nuovo avviso per la selezione di progetti da ammettere al finanziamento del “Fondo microcredito Fse” rivolto ai soggetti inoccupati e disoccupati che intendano avviare un’iniziativa imprenditoriale in Sardegna e siano in possesso dei seguenti requisiti: 
    - microimprese aventi forma giuridica di ditta individuale, società di persone, società a responsabilità limitata, società cooperative; 
    - cooperative (di tipo A e B); 
    - piccole imprese; 
    - associazione o società di lavoratori autonomi e/o liberi professionisti che alla data della presentazione della domanda siano titolari di partita IVA. I liberi professionisti dovranno essere iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali iscritte nell’elenco tenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico. 

    Non sono ammesse le iniziative che prevedono il rilevamento di azienda già esistente né il rilevamento di ramo d’azienda. 

    Sono da considerarsi prioritarie le proposte che rientrano nelle seguenti categorie di attività: 
    - tutela dell’ambiente; 
    - Ict (servizi multimediali, informazione e comunicazione); 
    - risparmio energetico ed energie rinnovabili. 

    Ciascuna iniziativa imprenditoriale selezionata sarà realizzata attraverso la concessione di un microcredito, compreso tra un minimo di 5.000 euro e un massimo di 25.000 euro a tasso zero. 
    Le domande di accesso al Fondo possono essere presentate a partire dall’08 gennaio 2018 fino al 30 giugno 2018.

    Per informazioni contattate i nostri uffici e prenotate un appuntamento con lo sportello aziende.
    Tel. 0799333048 - 0792592041 tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 - pomeriggio mart-merc-giov. dalle ore 15,30 alle ore 17,00. 


  • convenzione FORD

    23 novembre 2017
    logo ford

    Fino al 31 dicembre 2017 le condizioni migliori per l'acquisto di mezzi FORD.


  • LA CONFESERCENTI PROVINCIALE SASSARI-GALLURA ha eletto il nuovo Presidente provinciale

    18 maggio 2017
    Giuseppe Boccia

    Domenica 14 maggio 2017, si è svolta a Sassari, presso la sede provinciale, l'Assemblea Elettiva della Confesercenti Sassari-Gallura. L’assemblea, caratterizzata da una attiva partecipazione di operatori del commercio, del turismo, dei servizi e dai titolari di piccole e medie imprese, anche del settore artigiano, ha eletto all’unanimità come Presidente il Sig. Giuseppe Boccia e la nuova Presidenza provinciale, oltre agli altri organi previsti dallo Statuto.

    Il Presidente, Giuseppe Boccia, sassarese, operatore nel settore del trasporto pubblico di persone, si è proposto all’assemblea con un programma che ha come obiettivo primario, la formazione di una rete di imprese per una migliore tutela politica e sindacale nei vari settori del mondo imprenditoriale.

    In questo momento drammatico di crisi economica che colpisce duramente i più deboli, non solo con la continua vessazione e l’aumento delle tasse ma anche con normative sempre più impositive e stringenti, la Confesercenti è vicina alle imprese per sostenerle nel percorso continuo di formazione.

    La nuova dirigenza, che vede una importante presenza femminile, dovrà attivare processi di progettazione nuovi e coraggiosi che consentano alla Confesercenti di recitare un ruolo importante nel supporto e nel rilancio del commercio, del turismo, dell’artigianato, della piccola e media impresa e dell'imprenditoria femminile, in un periodo di disorientamento e forte crisi economica.

    Tra questi particolare attenzione verrà posta al problema dei trasporti da e per la Sardegna per persone e merci, agli ostacoli burocratici per le imprese e alla ridotta capacità che le stesse hanno per accedere al credito presso gli istituti bancari.

    Era presente all’assemblea il Direttore Regionale di Confesercenti, Giambattista Piana, che nel suo intervento ha ringraziato il presidente uscente, Antonio Canu, per l’impegno e la continuità assicurata in questi anni all’associazione, sia a livello locale che regionale.

    Antonio Canu, al termine dei 2 mandati previsti dallo statuto, passa il testimone al nuovo Presidente che sarà impegnato nel proseguire il percorso già avviato di crescita e innovazione.

    Al Presidente uscente Antonio Canu, un  grazie da tutta l'associazione per il lavoro svolto e al nuovo Presidente Giuseppe Boccia, i migliori auguri di buon lavoro.

     




Orario CONFESERCENTI - CAAF

dal Lunedì al Venerdì
dalle 08:30 alle 12:30
Martedì
dalle 14:30 alle 17:00
Meroledì e Giovedì
dalle 15:00 alle 17:30

Orario PATRONATO EPASA-ITACO

dal Lunedì al Venerdì
dalle 08:30 alle 13:00
Martedì
dalle 15:00 alle 17:00
Meroledì
dalle 15:30 alle 18:00
Giovedì
dalle 15:00 alle 18:00
Campagna adesione

Confesercenti INFORMA

Confesercenti informa 2017

CAAF Sicurezza fiscale
CESCOT
Fonter
Com Fidi
Consorzio Regionale Esercenti Sardi Fidi

Patronato ITACO