EPASA-ITACO Patronato e Politiche Sociali

Lista documenti Pratiche

Documenti necessari:

  • Documento di identità e codice fiscale del richiedente;

  • Ultima busta paga;

  • Lettera di licenziamento oppure Contratto a termine;

  • Per lavoratori domestici anche ultimo bollettino dei contributi versati;

  • Codice IBAN della Banca o Posta per il pagamento;

  • Copia Dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro resa al Centro per l’impiego (facoltativa);

  • Copia del documento di identità e codice fiscale dei familiari per i quali vengono richiesti eventuali assegni familiari (mod. CUD, mod. 730 o UNICO) o detrazioni;

  • Durata eventuale mancato preavviso.

Documenti necessari:

  • Documento di identità del richiedente.
  • Documento di identità del coniuge defunto.
  • Data di matrimonio.
  • Data del decesso.
  • Numero e categoria di pensione del coniuge defunto (reperibile da modello CUD).
  • Ultima dichiarazione dei redditi di entrambi i coniugi.
  • Reddito presunto dell’anno di riferimento.
  • Numero di pensione del richiedente.
  • Coordinate bancarie o postali per ricevere il pagamento (il conto non deve essere cointestato con il coniuge defunto).
  • In caso di figli maggiorenni inabili: copia del certificato medico SS3 e dell’attestazione di trasmissione all’Inps presentata dal medico di base (validità 90 giorni).
  • In caso di figli maggiorenni studenti in istituti pubblici o parificati (Es. università) fino ai 26 anni di età: certificato di frequenza scolastica/universitaria.
  • Eventuale copia di sentenza di separazione o divorzio.

Documenti necessari

Coppie non sposate conviventi:

  • Carta d’identità e codice fiscale dei genitori.
  • Busta paga del richiedente.
  • Codici fiscali dei beneficiari della richiesta.
  • Dichiarazione del genitore che non percepisce gli assegni e autorizza l’altro genitore a percepirli con allegato doc. identità in corso di validità.
  • Dichiarazione del genitore richiedente che provvede personalmente al mantenimento del minore, che nessun altro percepisce anf e si impegna a comunicare eventuali variazioni.
  • Autocertificazione stato di famiglia.

Coppie non sposate non conviventi:

  • Carta d’identità e codice fiscale dei genitori.
  • Busta paga del richiedente.
  • Codici fiscali dei beneficiari della richiesta.
  • Dichiarazione del genitore che non percepisce gli assegni e autorizza l’altro genitore a percepirli con allegato doc. identità in corso di validità.
  • Dichiarazione del genitore richiedente che provvede personalmente al mantenimento del minore, che nessun altro percepisce anf e si impegna a comunicare eventuali variazioni.
  • Autocertificazione stato di famiglia.

Coppie separate:

  • Carta d’identità e codice fiscale dei genitori.
  • Busta paga del richiedente.
  • Codici fiscali dei beneficiari della richiesta.
  • Copia della sentenza di separazione/divorzio
  • Dichiarazione del genitore che non percepisce gli assegni e autorizza l’altro genitore a percepirli con allegato doc. identità in corso di validità.
  • Dichiarazione del genitore richiedente che provvede personalmente al mantenimento del minore, che nessun altro percepisce anf e si impegna a comunicare eventuali variazioni.

Lavoratori dipendenti

  • Documento di identità e codice fiscale del richiedente e dei familiari per i quali vengono richiesti gli assegni;
  • Busta paga e codice fiscale azienda
  • Indicazione del periodo di richiesta (periodo corrente o anche arretrati fino a 5 anni)
  • Dichiarazione dei redditi dei due anni precedenti la richiesta (dal 01/07/2019 al 30/06/2020 redditi anno 2018)
  • Certificazione Unica dei redditi ed eventuali rendite catastali casa abitazione e altre proprietà
  • Copia autorizzazione a percepire gli assegni (nei casi in cui sia necessaria)
  • Costo del servizio euro 15,00 per singola richiesta

Liquidazione diretta Anf da parte dell’Inps per lavoratori domestici o percettori di indennità quali Naspi

  • Documento di identità e codice fiscale del richiedente e dei familiari per i quali vengono richiesti gli assegni;
  • Busta paga e codice fiscale azienda
  • Indicazione del periodo di richiesta (periodo corrente o anche arretrati fino a 5 anni)
  • Dichiarazione dei redditi dei due anni precedenti la richiesta (dal 01/07/2019 al 30/06/2020 redditi anno 2018)
  • Certificazione Unica dei redditi ed eventuali rendite catastali casa abitazione e altre proprietà
  • Copia autorizzazione a percepire gli assegni (nei casi in cui sia necessaria)
  • SR163 con coordinate della banca o posta per il pagamento;
  • (No busta paga per i lavoratori disoccupati).

Documenti necessari:

In caso di riconoscimento dello stato di handicap con connotazione di gravità (l. 104/92, art. 3 c.3) un familiare della persona con handicap può chiedere l’autorizzazione all’Inps di godere di tre giorni di permesso mensile dal lavoro (se dipendente) per l’assistenza al familiare, previo accordo con il datore di lavoro.

  • Documento di identità e codice fiscale del richiedente;

  • Documento di identità e codice fiscale della persona con handicap;

  • Dati di eventuali altri familiari che beneficiano dei permessi per la stessa persona;

  • Busta paga;

  • Verbale di riconoscimento dell’handicap;

Documenti necessari:

  • Documento di identità e codice fiscale del richiedente;

NEL CASO SIA NECESSARIO AGGIORNARE LA POSIZIONE ASSICURATIVA OCCORRONO I SEGUENTI DOCUMENTI:

  • Foglio di congedo per eventuale accredito del servizio miliare (se uomo);
  • Data di nascita dei figli per eventuale accredito maternità (se donna).
  • Certificato medico e attestazione di trasmissione all’Inps presentata dal medico di base (validità 90 giorni).
  • Documento di identità e codice fiscale del richiedente.
  • Eventuali precedenti verbali.
  • Se coniugato Documento di identità del coniuge e data di matrimonio.

A seguito della richiesta l’interessato verrà convocato a visita presso la Commissione Invalidi Civili dell’ASL di appartenenza; a seguito della visita verranno inviati all’interessato i relativi verbali.
Con i verbali è opportuno recarsi presso il Patronato che ha istruito la domanda in quanto è necessario completare la richiesta con l’inoltro telematico del Mod. AP70.

In via generale i documenti necessari sono:

Documento di identità e codice fiscale del richiedente e del coniuge;
Date e luoghi di eventuali ricoveri in lungodegenza o terapia riabilitativa dalla data della
domanda al momento dell’inoltro dell’Ap70;
Dichiarazione dei redditi personale e del coniuge;
Coordinate bancarie o postali per ricevere il pagamento.

Documenti necessari:

(2 mesi prima del parto)

  • Carta d’identità e codice fiscale della madre.
  • Certificato medico con data presunta del parto, prodotto da una struttura pubblica.
  • Eventuali date di astensione anticipata.
  • Buste paga della madre.
  •  Se colf: SR 163 con codice Iban per il pagamento.

(3 mesi dopo il parto)

• Data effettiva di nascita e codice fiscale del figlio.

CONGEDO PARENTALE (FACOLTATIVA)

  • Carta d’identità e codice fiscale della madre, del padre e del/la figlio/a.
  • Periodi di congedo di cui si vuole usufruire (intero o frazionato). (totale 6 mesi)
  • Busta paga

PENSIONI DIRETTE (VECCHIAIA – ANTICIPATA – ANZIANITA’)

  • Modalità di pagamento pensione diretta ordinaria, codice iban banca o posta.
  • Codice fiscale proprio e dei familiari per assegni o detrazioni fiscali.
  • Dichiarazione redditi, mod. 730, unico o cud.
  • Reddito presunto dell’anno di riferimento.
  • Fotocopia foglio matricolare o periodi di servizio militare.
  • Autodichiarazione per eventuali servizi part-time, servizi di assenza con ridotta retribuzione o assente.
  • Fotocopia estratto conto Inps.
  • Carta identità.
  • Cedolino stipendio.
  • I certificati di servizio.
  • MOD. PA04 o MOD. 98 per i servizi prestati presso scuole o enti (comuni, province, regioni, enti ospedalieri, ecc.)
  • Verbale visita commissione medica di verifica, in caso di cessazione per motivi di salute (dispensa) o inabilità L. 335/95.
  • Domanda di riconoscimento supervalutazione in base alla L. 388/2000 per invalidità superiore al 74% e relativo/i verbale/i di riconoscimento.
  • Copia modello eventuale adesione Fondo Estero.
  • Eventuale modulo adesione Fondo Credito. Reddito presunto anno di riferimento.
  • Situazione debitoria.

(dall’inizio 8° mese di gravidanza entro 1 anno dalla nascita del bambino)

  • Certificato telematico del ginecologo
  • Documento identità e codice fiscale
  • SR 163
  • Costo pratica euro 25,00
  • Isee in corso di validità
  • Documento identità e codice fiscale
  • SR 163
  • Costo pratica euro 15,00
  • Documento identità e codice fiscale
  • SR 163
    • Ricevuta pagamento mensilità – indicare:
    • Denominazione e partita iva asilo
      Causale: indicare nome, cognome e c.fiscale genitore – nome, cognome e c.fiscale bambino/a , mese di riferimento
    • Denominazione asilo e codice fiscale o partita iva
      • SE ASILO COMUNALE: N° prot. e data assegnazion
      • SE ASILO PRIVATO CONVENZIONATO: Dati dell’autorizzazione comunale
      • Costo pratica euro 25,00

Ogni mese presentare:

  • Ricevuta pagamento mensilità
    • Denominazione e partita iva asilo
    • Causale: indicare nome, cognome e c.fiscale genitore – nome, cognome e c.fiscale bambino/a , mese di riferimento
  • mail e pec dell’azienda
  • mail personale
  • contratto lavoro
  • codice fiscale azienda
  • documento identità e codice fiscale personale
  • Costo pratica euro 13,00
  • Documento identità e codice fiscale richiedente
  • Attestazione ISEE
  • In caso di contratto di mutuo: importo rata e numero rate residue alla data della richiesta
  • Nel caso di componenti che abbiano iniziato attività autonoma/subordinata nel 2018 o successivamente, occorre il reddito presunto 2020.
PRENDI UN APPUNTAMENTO

Caricamento in corso ...

ORARI E CONTATTI
Lunedì 08.30 - 12.30
Martedì 08.30 - 12,30
Martedì 15,00 - 17,00
Mercoledì 08,30 - 12,30
Mercoledì 15.30 - 17,30
Giovedì 08.30 - 12.30
Giovedì 15,00 - 17,30
Venerdì 08.30 - 12.30
Sabato Chiuso
Domenica Chiuso

per appuntamenti in orario pomeridiano

CHIAMA
079 933 3045
079 933 3043

Emanuela

079 933 3045

Valeria

079 933 3043